Home News

Prossimi eventi

Prossimi eventi

Prossimi eventi

carro con uva - san Girolamo in festa

Scopriamo insieme il programma semore aggiornato di Pro Loco Mestre per i prossimi mesi. Da ricordare inoltre che durante l’anno parteciperemo in collaborazione con commercianti ed esercenti a stands e iniziative nelle manifestazioni in Città: Le Città in Festa, Mercatino dei Portici, Happy Friday, ecc.


PROGRAMMA PER I PROSSIMI MESI:

Febbraio - Maggio
Visite guidate alla Torre Civica e all'itinerario del Città murata di Mestre nell'ambito degli Itinerari Educativi

Presso: Torre Civica - Centro Storico di Mestre

La Pro Loco di Mestre collabora con gli Itinerari Educativi del Comune di Venezia nell'organizzazione di attività laboratoriali con le classi delle Materne e delle Primarie che ne hanno fatto richiesta, grazie a due ex insegnanti ora nostri soci volontari che seguiranno i bambini in percorsi didattici a volte "magici" a volte storici e narrativi.
Nei giorni di presenza degli alunni della Scuola dell'Infanzia la Torre non sarà agibile nella mattinata.
Durante la visita degli alunni della Scuola Primaria l' apertura potrà avvenire con lieve ritardo. E questo un modo per rendere consapevoli gli alunni del patrimonio culturale e storico della lorio città in una metodologia di scuola aperta ed attiva con il territorio.


15 Marzo 2024 - 22 Aprile 2024
FORTE MARGHERA TRA LAGUNA E ARGINE DI INTESTADURA

Presso: Torre Civica di Mestre

Vi invitiamo a leggere la relazione del Presidente della Pro Loco di Mestre Prof.Giampaolo Rallo in cui vengono esposte in maniera dettagliata le motivazioni che hanno portato all'allestimento di questa nuova interessante esposizione. Ci auguriamo che possa incuriosirvi e spingervi a conoscere quel vasto e geniale piano di opere idrauliche volute dalla Serenissima per impedire l'interramento della laguna da un lato e contenere le inondazioni dei fiumi dall'altro dal 1300 in poi.
Nel 2019 l'Amministrazione di Venezia avviò a Forte Marghera alcuni lavori di escavo per la posa in opera di nuovi sottosrvizi. Conseguentemente all'intervento, tra il materiale di risulta rimasto in superficie è emersa anche la presenza di minuti frammenti ceramici ascrivibili alle opere di consolidamento idraulico delle aree di gronda lagunare fra cui quella dell'attuale compendio ex militare che poggia nella sua parte sud su quello che rimane dello storico "Argine di Intestadura".
L'associazione, informata di ciò, ha ritenuto utile mettere al corrente l' Autorità comunale, ed in particolare l'assessore preposto Renato Boraso, offrendosi di recuperare quanto del materiale di scarto era presente e stava per essere mescolato con il nuovo inghiaiato che andava a formare il calpestio del sentiero battuto per i visitatori: il risultato è questa piccola mostra in corso presso la Torre civica di Mestre.
Le teche esposte ospitano, quindi, il materiale raccolto e appartengono alla categoria merceologica di inerti che viene denominata in laguna e nella gronda lagunare con il termine di "rovinassi".Tutto ciò si spiega col fatto che la Serenissima utilizzava i materiali di escavo di rii e fondali e gli scarti di fabbrica per consolidare grandi opere idrauliche; ad esempio mentre s'innalzava o si rafforzava l'argine di "Resta de Aio" con la fanghiglia e i materiali di rifiuto della città, si obbligavano i bùrci a scaricare la zavorra per le navi all'estremità di Fusina ecc.; più tardi il Senato Veneto istituisce anche una magistratura minore, i "Sovrastanti alli scarichi de' fanghi" e l'azione di regolamentazione e controllo divenne più incisiva. I bùrci che avevano il compito di scaricare "rovinazzi" e fanghi fuori della laguna ( deliberazioni anno1519 e 1550) furono dirottati dapprima a Murano, e poi Cavallino e a Treporti, per riempire sacche, cioè zone palificate ad uso abitativo o agricolo. Esauriti questi luoghi si pensò di intervenire sui bordi interni della laguna, non senza aver prima definito i confini con le acque salse e la terraferma: da qui nasce la decisione di costruire l'ARGINE DI INTESTADURA dove verrà poi edificato Forte Marghera e l'Argine San Marco.
I materiali di risulta dovuti a demolizioni o scarti di fabbriche e i fanghi delle escavazioni, dopo aver sostato nel deposito di S. Antonio vicino all'attuale Piazzale Roma, arrivavano nel bordo occidentale della Laguna Superiore, nei pressi della foce dell'Osellino (1677), al Bottenigo e alla Rana nei terreni acquitrinosi dei Priuli (1690), nelle canalette dei Marcello prossime al Bondante (1690), nelle proprietà Barbarigo al Dogaletto (1713), per rinforzare gli argini o per bonificarei terreni. Depositati alla rinfusa, senza livellamento del terreno, finirono per creare avvallamenti e dossi, da cui il nome di "motteroni" o "montoni" cui a lungo venne denominata la località posta a sud del fiume, tra Moranzan(i) e Malcontenta.
Naturalmente, con la melma dei dragaggi che apportava miglioramentiai fondi imboniti( da qui l'apposizione di debiti ai proprietari, come ai Marcello nel 1699), si scaricarono anche pietre, marmi, vetri, tutto ciò che veniva disperso o volutamente gettato nei canali: tali "scarti" saggiunsero così al substrato normale già esistente ( torba, sabbia, conchiglie, ossa di animali, ecc.) e col tempo acquisirono valore di reperti storici, o anticaglie, volendo ricorrere al termine, poi spregiativo, che definiva nel Cinquecento le antichità da collezione.


Sabato 13 Aprile 2024
Mestre Medievale

Presso: Centro Culturale “Candiani” – Saletta Seminariale 1° piano h. 17,00

Contributi alla Storia di Mestre: l'evento culturale storico-rievocativo "Istituzione della Podesteria di Mestre del 1339"


Interventi di:
Giampaolo Rallo - Presidente dell'APS "Pro Loco di Mestre"
- Luca Bordon - Coordinatore dell'evento rievocativo
- Rappresentanti dei gruppi storici di rievocazione
Conclude: Assessore Paola Mar
All’inizio vi sarà la presentazione del neo-costituito gruppo “Tamburi della magnifica comunità di Mestre”


20 Aprile 2024 dalle 10:00 alle 19:00
3° Evento Rievocativo dedicato alla Storica Istituzione della Podestera di Mestre

Presso: Centro storico

L’evento riguarda la storica data 18.04.1339 quando, conseguentemente alla conquista di Mestre del 1337 (e dedizione di Treviso alla Serenissima), sotto il dogado di Francesco Dandolo, si riparti il territorio trevigiano in quattro podesterie fra cui quella di Mestre. La lettera ducale assegna alla podesteria di Mestre la giurisdizione sulle ville di “Zelo, Zelarino, Trivignano, Terù, Assignano, Chirignago, Pirago, Parlano, Brusolo, Silvanerio, Spinea, Creda, Russignago, Orgnano, Campalto, Tombello, Tessera, Paliaga, Martellago, Peseggia, Cappella, Maerne, Favaro, Carpenedo, Santa Maria di Dese”.
PROGRAMMA
Ore 10:00 - Inaugurazione del Mercato Medievale nei Borghi Caneve e San Girolamo. Gli artigiani presenti daranno dimostrazione degli antichi mestieri. Ci sarà la presenza di banchi didattico espositivi su archi, frecce, spade e armature medievali
Ore 16:00 - Corteo Storico Rievocativo dell'Istituzione della Podesteria di Mestre avvenuto nel 1339. A seguire esibizione dei Musici e Sbandieratori Città Murata (Montagnana-PD) in Piazza Ferretto.
Ore 18:30 - Palazzo della Provvederia, istituzione della Podesteria di Mestre con Presentazione del Podestà
Ore 19:00 - Passaggio del corteo storico tra il mercato medievale, con atto di devozione a San Girolamo nel Sagrato della Chiesa


30 Aprile 2024
Concerto - Associazione Amici della Musica Mestre

Presso: TEATRO TONIOLO

Coro del Teatro La Fenice
Selezione di cori tratti dalle più celebri opere di Giuseppe Verdi Nabucco: «Gli arredi festivi»
I lombardi alla prima crociata: «Gerusalem»
Ernani: «Evviva!... Beviamo!» «Si ridesti il leon di Castiglia»
Il trovatore: «Or co’ dadi, ma fra poco» Macbeth: «Che faceste? Dite su!»
«S’allontanarono! N’accozzeremo» «Tre volte miagola la gatta in fregola» «Patria oppressa!»
Il trovatore: «Chi del gitano i giorni abbella?» «Stride la vampa!» La traviata: «Noi siamo zingarelle» «Di Madride noi siam mattadori»
La forza del destino: «Il santo speco noi le schiudiamo» «La vergine degli angeli»
Nabucco: «Va’ pensiero sull’ali dorate» La traviata: «Libiam ne’ lieti calici»
Per informazioni sui biglietti in promozione contattare: Associazione Amici della Musica di Mestre, tel. 041 3127493,info@amicidellamusicadimestre.it


5 Maggio 2024
Concerto - Associazione Amici della Musica Mestre

Presso: TEATRO TONIOLO

GOM Giovane Orchestra Metropolitana, in collaborazione con i musicisti disabili di Aclicoop cooperativa sociale
Programma musicale:
Giù la testa di Ennio Morricone
I will survive di Gloria Gaynor
La bella e la bestia di Alan Menken
Man of steel di Hans Zimmer
Kashmir dei Led Zeppelin
Movie movie (Avatar, Il signore degli anelli, Harry Potter, etc)
C'era una volta il West - L'estasi dell'oro di Ennio Morricone
La GOM Giovane Orchestra Metropolitana è stata fondata nel 2015 da Comune di Venezia, Associazione Amici della Musica di Mestre Onlus ed Ufficio Scolastico territoriale di Venezia - Rete delle Scuole ad Indirizzo Musicale della Città Metropolitana di Venezia. È formata da 84 studenti che frequentano prevalentemente scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio metropolitano.
Per informazioni sui biglietti in promozione contattare: Associazione Amici della Musica di Mestre, tel. 041 3127493,info@amicidellamusicadimestre.it


5 Maggio 2024
Regata di Mestre

Presso:

Appuntamento principale del calendario annuale di gare di Voga alla Veneta, disciplina unica al mondo praticata da millenni nella laguna di Venezia, le regate competitive sono riservate a diverse imbarcazioni e differenti fasce d’età, con il momento clou previsto per la Regata Storica. Sarà una stagione con molte conferme, a cominciare dai tradizionali 11 appuntamenti in programma, ma anche con qualche novità: si partirà il 5 maggio, con la Regata di Mestre, e si finirà il 10 settembre, con quella di Burano.
Schie su Mascarete a 2 Remi 10:10
Maciarele Jr su Mascarete a 2 Remi 10:30
Donne su Gondole a 4 Remi 10:30
Maciarele Sr su Mascarete a 2 Remi 11:15
Uomini su Caorline a 6 Remi 11:15
Per informazioni consultare il sito www.comune.venezia.it